La storia di Riccardo Magherini
Language
 Italian
Summary
Nella notte tra il 2 e il 3 marzo 2014 un uomo muore durante un arresto da parte dei carabinieri in Borgo San Frediano a Firenze. Quell'uomo è Riccardo Magherini, 39 anni, padre di un figlio di due.
A short fragment of the story

All’indomani della morte di Riccardo iniziano ad essere diffuse alcune notizie e giudizi infamanti sulla sua persona, in una stigmatizzazione della vittima che ci è capitato di vedere in praticamente tutti gli episodi di violenza e abusi di potere. Proprio per mostrare in che stato si trovava il corpo di Riccardo dopo la morte e per provare a ripristinare un po' di verità, il 23 aprile 2014 in una conferenza stampa al Senato il presidente di A Buon Diritto, Luigi Manconi, all'epoca presidente della Commissione per i Diritti Umani, e Fabio Anselmo, legale della famiglia Magherini, mostrano alcune foto del cadavere di Riccardo e il video inedito dell'arresto. Le foto mostrano lividi diffusi soprattutto sulla schiena e il dorso, il video riporta le grida disperate di Riccardo che continua a chiedere aiuto invano.


Read the story
Countries
Why this story is important
Questa storia è importante perché denuncia una vicenda che ricorre nel nostro paese: gli abusi delle forze dell'ordine e la conseguente giustizia mancata. E sta ad indicare che non si tratta di mele marce, ma di un sistema che legittima gli abusi e che quindi va cambiato.
How this story was created
Questa storia è stata realizzata dal team di A Buon Diritto, associazione che da anni segue e denuncia le storie di abusi da parte delle forze dell'ordine.
Useful links