La storia di Andrea Soldi
Language
 Italian
Summary
Il 5 agosto 2015 Andrea Soldi, 45 anni, si trova in piazza Umbria a Torino sulla panchina su cui è solito sedersi. Proprio vicino a quella panchina viene sottoposto ad un violento Trattamento sanitario obbligatorio (Tso) che lo conduce alla morte.
A short fragment of the story

Riteniamo infine che debba essere effettuata una seria riflessione sulle modalità con cui come Stato vogliamo intervenire nei confronti delle persone che hanno bisogno di cure e di cura. Pensiamo che il Tso debba rimanere un presidio a tutela di chi, in un determinato momento della propria vita, non riconosce il bisogno di cure, ma che non possa e non debba tramutarsi mai in uno strumento violento e repressivo. Che le modalità con cui dovrebbe essere effettuato debbano essere insegnate con scrupolo e attenzione, che la preparazione del personale chiamato ad eseguirlo debba essere elevatissima.



Read the story
Countries
Why this story is important
Il Tso (trattamento sanitario obbligatorio) da strumento di tutela spesso si è trasformato in strumento di repressione: è qui che è più urgente denunciare, raccontando a partire dalle storie.
How this story was created
Questa storia è stata realizzata dal team di A Buon Diritto, che da anni segue storie di abusi di forze dell'ordine e di uso di Tso come strumento di repressione.