Storia di una vita tra due colori
Premio StoryAp - Storie per il cambiamento
Lingua
 Italiano
Questa storia è disponibile anche nelle seguenti lingue:  Inglese
Riassunto
Ci troviamo nella Spagna di Franco. Un uomo e una donna si amano e vogliono avere una famiglia insieme. Ma questo progetto vacilla quando la donna, di una famiglia comunista il cui padre è stato ucciso dai soldati di Franco, scopre che l'uomo che ama appartiene, insieme alla sua famiglia, proprio alla fazione opposta, i nemici più odiati della sua stessa famiglia. Ma il loro amore è più forte dell'odio ei loro piani per la loro vita futura insieme sono destinati ad andare avanti.
Un frammento della storia

Josef è deluso; la situazione non è quella che si aspettava o voleva. Si sente lacerato. Sta attraversando un controverso conflitto interiore riguardante questioni socio-politiche e familiari. La famiglia richiede la sua attenzione. Josep, insieme a Carme, la figlia più grande, rappresentano l’anima delle riunioni montane della domenica. Lui suona la chitarra e Carme balla, mentre la moglie di Josep bada agli altri due bambini. Nella sua cerchia di amici alcuni scrivono poesie, altri opere teatrali… altri suonano la chitarra; Josep ha imparato a suonarla a orecchio. Sono uomini che dai loro villaggi stanno lottando per migliorare la situazione di questa terra che guarda più all’Europa che alla Spagna. Formano tutti un gruppo per il quale non riescono a trovare un nome adatto. È la nascita di ciò che sarebbe poi stata conosciuta come Esquerra Republicana de Catalunya (Sinistra Repubblicana di Catalogna) (ERC). Josep scrive articoli per il giornale “Humanitat” così come opere teatrali. Alcune vengono rappresentate al Teatre Espanyol di Barcellona. Ma… il suo nome è incluso nell’albo degli autori? Ci penserà più tardi; al momento non lo preoccupa. Ma è un peccato che non ci sarà un “più tardi”.


Leggi la storia
Paesi
Come è stata creata questa storia
Questa storia fa parte delle storie selezionate come vincitrici per "Raccontare l'Europa!" Premio, realizzato nell'ambito del progetto "Memorie Europee", Grundtvig Multilateral Project - 2008 - 344 / 001-001, ideato da UNIEDA-Unione Italiana per l'Educazione degli Adulti (coordinatore), ADN - Fondazione Diaristico Nazionale-Onlus, Centro Europeo di Informazione (BG ), Danish School of Education, University of Arhus (DK), Community Development Foundation (ES), SL- sozial.label eV (DE), VIDA - Association for Intergenerational Enhancement and Active Development (PT).
È una narrazione autobiografica.
Allegati
Questa storia partecipa a questi concorsi

Licenza

Il presente lavoro può essere usato sotto la licenza di Creative Commons – Licenza non commerciale – Lavori non Derivati, così come applicata nei diversi paesi in cui viene riconosciuta (per ulteriori informazioni controlla il sito https://creativecommons.org/worldwide, che include le licenze per differenti paesi; se il tuo paese non è indicato, fai riferimento alla licenza inglese).
Questa licenza include le seguenti possibilità:
  • Riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, proiettare in pubblico, rappresentare, portare avanti e recitare il lavoro.
La licenza si applica con le seguenti condizioni:
  • Attribuzione: chiunque utilizzi il lavoro deve indicare la sua origine nei modi descritti dall’autore o dalla persona che ha rilasciato il lavoro con la licenza;
  • Non Commerciale: il lavoro non può essere usato per scopi commerciali;
  • Non derivato: il lavoro non può essere modificato o trasformato né può essere utilizzato per la creazione di altri lavori.
La traduzione in altre lingue è consentita. Chiediamo solo di inviare la copia tradotta a: storyap.archive@gmail.com
Grazie per la partecipazione!


https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/