Lingua
 Italiano
Questa storia è disponibile anche nelle seguenti lingue:  Inglese
Riassunto
La narratrice di questa storia scopre le sue origini greche dopo la morte del nonno.
Un frammento della storia

Ebbi la consapevolezza piena del mio essere grecanico il 12 gennaio 2000, data di morte di mio nonno Sebastiano, fino ad allora avevo solo il sospetto di una diversità celata, recondita, calpestata. Mio nonno morì in una fredda giornata d’inverno, alle 18,00 del pomeriggio, io stavo seduta sul letto in camera mia e ad un certo punto sentii mia nonna urlare chiamando aiuto per le scale, dal secondo piano dove viviamo ci precipitammo fino a giungere al pian terreno, casa di mia nonna, mia madre era davanti a me, io la seguivo ma ero ad una rampa di scale di distanza … entrò lungo lo stretto corridoio ed io sentì un urlo straziante, capii che qualcosa di grave era successo, non immaginavo minimamente che il nonno potesse essere morto, nonostante fosse gravemente malato da molti anni, la mia mente aveva aprioristicamente scartato l’ipotesi della possibilità di morte. Entrai in stanza, cercai disperatamente di parlare a mio nonno agonizzante sul letto, mia madre piangeva e urlava, assieme a lei mia nonna e mia zia, finché spirò. Dopo cinque minuti esatti la casa di mia nonna si riempì di vicini/parenti, la cucina era piena, mia madre urlava e piangeva, era inconsolabile, mia zia sveniva, mia nonna stava come imbambolata sulla sedia, nessuna lacrima, completamente inebetita. 


Leggi la storia
Paesi
Perché questa storia è importante
La storia racconta qualcosa della nostra identità, della nostra origine: la protagonista trova nuovi valori culturali della sua vita, a partire da un evento luttuoso della sua vita.
Come è stata creata questa storia
Questa storia fa parte delle storie selezionate come finaliste per "Raccontare l'Europa!" Premio, realizzato nell'ambito del progetto "Memorie Europee", Grundtvig Multilateral Project - 2008 - 344 / 001-001, ideato da UNIEDA-Unione Italiana per l'Educazione degli Adulti (coordinatore), ADN - Fondazione Diaristico Nazionale-Onlus, Centro Europeo di Informazione (BG ), Danish School of Education, University of Arhus (DK), Community Development Foundation (ES), SL- sozial.label eV (DE), VIDA - Association for Intergenerational Enhancement and Active Development (PT).
È una narrazione autobiografica.
Allegati

Licenza

Il presente lavoro può essere usato sotto la licenza di Creative Commons – Licenza non commerciale – Lavori non Derivati, così come applicata nei diversi paesi in cui viene riconosciuta (per ulteriori informazioni controlla il sito https://creativecommons.org/worldwide, che include le licenze per differenti paesi; se il tuo paese non è indicato, fai riferimento alla licenza inglese).
Questa licenza include le seguenti possibilità:
  • Riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, proiettare in pubblico, rappresentare, portare avanti e recitare il lavoro.
La licenza si applica con le seguenti condizioni:
  • Attribuzione: chiunque utilizzi il lavoro deve indicare la sua origine nei modi descritti dall’autore o dalla persona che ha rilasciato il lavoro con la licenza;
  • Non Commerciale: il lavoro non può essere usato per scopi commerciali;
  • Non derivato: il lavoro non può essere modificato o trasformato né può essere utilizzato per la creazione di altri lavori.
La traduzione in altre lingue è consentita. Chiediamo solo di inviare la copia tradotta a: storyap.archive@gmail.com
Grazie per la partecipazione!


https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/