Il mio nome è Shikhali Mirzai
Language
 French
Summary
La storia di Shikhali Mirzai è rappresentativa di tutte quelle persone che sono fuggite dall'Afghanistan e che attraverso mille avventure sono riuscite a raggiungere i Paesi europei. La forza e la positività di Shikhali, nonostante le mille avversità, è straordinaria.
A short fragment of the story

Questa storia, come le storie delle persone che fuggono da guerre e persecuzioni, ci insegna molte cose:

- ci ricorda le forze del desiderio di vita, di cambiamento, e delle risorse interiori che noi esseri umani abbiamo, e che spesso emergono proprio
nel momento di difficoltà;

- questa storia ci ricorda il fenomeno inarrestabile delle migrazioni, e soprattutto delle migrazioni per motivi di guerre, povertà e dittature. L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha stimato che i flussi migratori di rifugiati e richiedenti asilo nel 2010 hanno coinvolto 33,9 milioni di persone, registrando un rapido aumento negli ultimi anni. L'Europa accoglie solo un decimo di queste persone (vedi diapositive allegate).


- Infine, la storia di Shikhali Mirzai ci ricorda che i valori su cui si fonda l'Unione Europea sono quelli della difesa dei diritti umani, dell'accoglienza, e non quelli della xenofobia e dell'esclusione, come purtroppo sta accadendo negli ultimi

Read the story
Countries
City
Parigi
How this story was created
La storia di Shikhali Mirzai è stata la vincitrice del concorso europeo: "Narrating the Dialogue", creato nell'ambito del progetto "Lampedusa Berlin; Giornale di viaggio”, Programma Europa per i cittadini - Sezione 2: impegno democratico e partecipazione civica. 2.3: Progetto società civile, creato dalla Fondazione ForTes.
Attachments

Policy

This work can be used under the Creative Commons Licence - Non-commercial Licence - Non Derived Works, as applied in the different countries where it is recognized (see site https://creativecommons.org/worldwide, which includes the licences for the different countries; if your country is not indicated, you have to refer to the British Licence).
Such licence includes the possibility of:
  • Reproducing, distributing, communicating to the public, displaying in public, representing, carrying out and acting out the work.
The licence is applied under the following conditions:
  • Attribution: anyone who utilizes the work must indicate its origin in the ways indicated by the author or the person who released the work under the licence;
  • Non Commercial: the work cannot be used for commercial purposes;
  • Non Derived: the work cannot be altered or transformed nor can it be utilized to create another.
Translation into other languages is allowed. We only ask you to send the translated copy to: storyap.archive@gmail.com
Thanks for the participation!


https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/deed.en